Steven Universe e Pride – Solo amore in noi

L’animazione ad oggi è una forma d’arte che sta acquisendo sempre più importanza.
Questo genere rappresenta un ottimo strumento comunicativo, capace di spaziare su più fronti e generare non poche riflessioni.

Steven Universe è fra quelle opere in grado di farlo ed anche in modo molto intelligente. Serie animata del 2013, composta da 160 episodi ed un film, è ideata da Rebecca Sugar una delle autrici del celeberrimo Adventure Time.

Nella cittadina di Beach City vivono le Crystal Gems, aliene dotate di grandi poteri dedite a proteggere la terra. Il gruppo è composto da Garnet, Ametista, PerlaSteven, un ragazzino metà gemma e metà umano, che ha ereditato la sua pietra da Quarzo Rosa,  la precedente leader del team.
Attraverso incredibili avventure il nostro protagonista scoprirà la verità sul passato di sua madre e sul mondo da cui proviene, ma soprattutto farà un incredibile percorso di formazione affrontando sogni, desideri e soprattutto paure, sempre con il sorriso stampato sul volto e il buon cuore che lo contraddistingue.

L’importanza della rappresentazione

Probabilmente questa è la serie animata più innovativa e inclusiva mai ideata, sia per quanto riguarda le minoranze e la popolazione LGBTQIA+ che per quanto riguarda lo smontamento degli stereotipi di genere.
I messaggi che trasmette sono molto importanti e purtroppo ancora poco rappresentati nella televisione per ragazzi.
I temi trattati all’interno degli episodi spesso riguardano: la perdita dell’innocenza, l’espressione di sé, la diversità, l’amore incondizionato ( quello che trascende il tempo e lo spazio, oltre che le diverse specie)  l’inclusione, il rispetto reciproco, l’identità di genere, l’amicizia e altro ancora.

Essendo poi la razza delle gemme esclusivamente femminile, la storia è anche rappresentativa nei confronti di relazioni lesbiche canoniche, mostrando per la prima volta in una serie animata ” per bambini ” il  matrimonio omosessuale tra due dei suoi personaggi più amati, così come l’introduzione del genere non-binary.

Una scrittura intelligente 

Le gemme iniziali rappresentano i quattro stadi dello sviluppo emotivo: co-dipendenza (Steven), contro-dipendenza (Ametista), dipendenza dal gruppo (Perla) e indipendenza (Garnet). Nel corso degli episodi ogni personaggio lavora per crescere emotivamente.
L’adozione di più prospettive per affrontare argomenti complessi ed intimi dà allo spettatore più spazio per esplorare tutte le sue diverse sfaccettature. Le emozioni umane sono complesse, quindi esplorarle in più modi può essere utile per riuscire ad ottenere strumenti utili per affrontare le proprie insicurezze e paure.

Il bello di Steven Universe è che tutti hanno sempre qualcosa su cui lavorare. E se questi non è l’argomento principale dell’episodio, sarà sicuramente in agguato sullo sfondo. Tutto ciò che accade viene ricordato e ha un impatto a lungo termine sui personaggi. È una cosa in comune con la vita reale. Ecco perché i messaggi, per quanto ben confezionati per i bambini, possono essere utili agli esseri umani di qualsiasi età.

Nel complesso la storia promuove l’idea di creare una società più inclusiva e amorevole, in cui tutti siano accettati e valorizzati per quello che sono.
La vita non è mai perfetta o come la desideriamo. Il dolore, la tristezza, gli alti e bassi sono orribili. Non tutte le cicatrici danno vita ad una lezione. Tuttavia, quando c’è una lezione, questa spesso ci renderà più forti.

La storia di “Steven Universe” può essere finita, ma ci ha lasciato un messaggio importante: Permettiamoci di sentire e di guarire. Credere in noi stessi e sbocciare.

Articolo di Federica Valkae Curcio

 

Federica Curcio
Federica Curcio
Articoli: 15