Natale a lucette rosse

Se vi dico “Natale”, qual è la prima cosa che vi viene in mente?

Regali, decorazioni, Babbo Natale, pranzi infiniti coi parenti… Nella lista delle parole associate al Natale, a che posto si troverebbe “porno”? Spero per voi in fondo, disperatamente in fondo. Oppure completamente assente dalla lista, non convocata. 

E invece…

A distruggere la vostra innocenza arrivano i Pornhub Insights.

Tra le statistiche che il sito neroarancio rilascia di tanto in tanto, infatti, troviamo anche quelle relative alle festività natalizie.

Non sorprenderà nessuno, ma il 25 Dicembre il traffico sul sito è più scarso rispetto al solito: in Italia si registra un -25% degli accessi rispetto ad un qualsiasi altro giorno dell’anno. Un dato che ci fa guadagnare la medaglia di bronzo, dietro ad Australia e Regno Unito che registrano un -30%. Ci sono però Paesi per cui il 25 Dicembre è un giorno come un altro, anzi: Giappone (+2%), India (+4%) e Russia (+13%) tengono in piedi Pornhub mentre il resto del mondo festeggia il Natale. 

La maggior parte degli accessi avviene da uno smartphone (62%), quindi occhio alle pause bagno un po’ troppo lunghe durante il pranzo a casa di nonna.

Cosa si guarda su Pornhub a Natale?

Potreste pensare che avventurarsi sui siti porno durante le festività significhi sentire ben poco lo spirito natalizio che ci vorrebbe tutti più buoni. Ma non è così. Nel periodo di Dicembre, infatti, fioccano le ricerche a tema Natale.

“Christmas”, “Santa”, “Mrs Claus” ed “Elf” sono tra le parole più cercate, di solito abbinate ad una pratica specifica, ad esempio “Santa anal” o “Christmas Blowjob”.

Gli amanti dei film di Natale probabilmente saranno felici di sapere che anche il cinema porno ha i suoi classici, come “How The Grinch Gaped Christmas” o “A Nightmare Before XXXMas”.

Il pubblico del porno natalizio è prevalentemente maschile (+34% di ricerche a tema rispetto alle donne). Le fanciulle, invece, apprezzano particolarmente i video con Babbo Natale.

Volete mettere a disagio i parenti e far tacere la zia che vi domanda insistentemente della laurea e della fidanzatina?

Informateli del fatto che sotto le festività natalizie tra i termini più cercati sui siti porno ci sono tutti quelli relativi alla famiglia, tipo “Granny”, “Stepson”, “Stepdaugher”, “Stepmom”… Silenzio imbarazzato garantito.

Perché il porno natalizio piace così tanto?

Quello che succede durante a ridosso del Natale non è poi così diverso da quello che succede durante altre festività. Quasi tutte le principali feste hanno dei porno a tema. Il Natale però è una delle feste più “sentite” e festeggiate al mondo, quindi il numero di video a tema è decisamente più elevato. Anche spostandoci nel mondo del cinema tradizionale, troviamo centinaia di film natalizi più o meno conosciuti.

La risposta capitalistica alla domanda è: c’è così tanto porno natalizio perché vende. Spesso i video a tema natale sono delle gigantesche esche per attirare gli spettatori sul sito, e spingerli a vedere anche altri contenuti. I look colorati, i costumi da elfo e le lucine brillanti sono molto più accattivanti delle classiche miniature dei video porno. “Outfit” a parte, molti dei video a tema Natale hanno ben poco di diverso rispetto al classico porno da guardare tutto l’anno: i generi più amati sono i classici (lesbian, anal, blowjob), solo che i personaggi sono vestiti da elfi e Babbo Natale.

A livello sociale, però ci sono anche risposte più profonde. Ad esempio, Babbo Natale piace prevalentemente al pubblico femminile perché incarna il ruolo del “daddy”, un padre premuroso ma che è anche capace di punire chi disubbidisce, incarnando una fantasia erotica particolarmente comune.

Anche le ricerche a tema familiare sono spesso un modo di vivere in maniera safe delle fantasie che, se espresse ad alta voce risulterebbero sconvenienti o proibite. A meno che non siate cresciuti in Alabama.

Praticamente, alla fine, dietro le meraviglie del Natale a luci rosse sui siti porno c’è la spinta del capitalismo al consumo. Qualcosa di completamente diverso dal vero spirito del Natal… Ah.

Antonella Liverano Moscoviti
Antonella Liverano Moscoviti
Articoli: 16