Come fare un pupazzo di neve in lana?

Realizziamo insieme una semplice decorazione natalizia, un pupazzo di neve fatto con bianchi pompon di lana!

               

Livello difficoltà:

3 bocche rosse

 

Cosa serve per realizzare un pupazzo di neve in lana:

  • Cartoncino, compasso e forbici (per la carta);
  • Lana bianca;
  • Pannolenci arancione e un secondo colore a piacere;
  • Cordino nero spesso;
  • Colla a caldo o altra colla per stoffe;
  • Forbici (per la lana).

Materiale creativo lana colla a caldo forbici compasso pannolenci

Come si fanno i Pompon di lana?

Per fare i pompon esistono anelli appositi, generalmente in plastica, ma potete benissimo farne a meno e sostituirli con due “ciambelle” di cartoncino. Disegnate a compasso e tagliate con le forbici le due ciambelle, a coppie, per ogni pompon che volete realizzare. Createne di due dimensioni diverse, una coppia per il corpo e l’altra per la testa del nostro pupazzo. Se poi volete farlo più alto aggiungete un terzo pompon ancora più grande alla base.

pompon lana forbici compasso

Prendete quindi la lana e fatela passare attorno alle due ciambelle fino a riempire completamente il buco centrale. Fatto questo prendete delle buone forbici e tagliate i fili fra i due cartoncini, o comunque fra le due ciambelline. La lana si aprirà pian piano, rimanendo incastrata al centro. A questo punto prendete un pezzettino di filo di lana e passatelo fra le due ciambelle stringendo bene e facendo un paio di nodi stretti. Aprite le ciambelline (se le avete fatte di cartone semplicemente strappatele via a mano, non usate le forbici o rischiate di tagliare il filo centrale che tiene insieme il tutto!).

pompon lana forbici

Otteniamo così due pompon un po’ irregolari. Tenendo il filo centrale annodato fra le mani, rigiriamo il pompon e con qualche sforbiciata lo rendiamo maggiormente sferico.

Regolarizzati testa e corpo del nostro pupazzo di neve prendiamo i due fili lunghi del nodo e li annodiamo fra loro. Scostate un po’ la lana di lato, in modo che i due centri annodati si avvicinino il più possibile, in questo modo il pupazzo sarà bello dritto. Se lasciate troppo lenti i nodi rischiate che abbia la testa un po’ molle e cascante da un lato. Se avete deciso di mettere un terzo pompon alla base annodatelo dal lato opposto alla pallina di medie dimensioni, sempre stringendo bene i nodi.

pompon lana pupazzo di neve

I dettagli del pupazzo di neve

Il nostro pupazzo sta prendendo forma, è ora di aggiungere qualche dettaglio.

Prepariamo un quadratino di pannolenci (o feltro sottile) di color arancione; arrotoliamolo a formare un conetto per il naso e fissiamolo in posizione con un po’ di colla. Per inserire il naso apriamo le fibre del pompon e incolliamo con una puntina di colla il conetto al centro della testa. Con lo stesso procedimento inseriamo due cordini neri per gli occhi. Questi vanno inseriti un po’ più lunghi del necessario e quando la colla è asciutta vanno tagliati al livello della lana della sfera esterna. Spunterà così l’occhietto!

pompon lana pannolenci colla a caldo forbici pupazzo di neve

Finiamo il nostro pupazzo con una bella sciarpina, io di solito prendo una striscia di pannolenci e da una parte la taglio a formare delle frange. Una volta scelto come posizionare la sciarpa la fisso con un po’ di colla e taglio la lunghezza in eccesso. Anche la parte con le frange va fissata a colla se volete che mantenga una posizione specifica.

Come ultimo tocco io applico un piccolo cuoricino rosso sul pupazzo, per rendere il tutto ancora più tenerello!

pompon lana pupazzo di neve sciarpa

Cambiando la dimensione delle ciambelline creerete pompon più grandi o più piccoli, l’importante è sempre mettere più lana possibile in modo da formare delle palline belle piene e compatte!

Potete tenere un capo del filo più lungo e appendere il vostro pupazzo di neve all’albero di natale o poggiarlo dove volete per decorare la casa.

 

Alla prossima idea creativa!

Perché non possiate mai dire di essere senza niente da fare!

 

Auguri e Baci

G.

Giulia Rossetti
Giulia Rossetti

Scorbutica e silenziosa, almeno fino a quando non le chiedete la sua opinione. Laureata in architettura collabora con Niente da Dire dalle sue origini, agendo nell'ombra. Si occupa di grafica e crea tutorial creativi. Ogni tanto straparla di libri, sua principale fonte di spesa.

Articoli: 8