ArtStation

Reveal more

Tutti in stazione con Erica Fontana

Bentornati, signore e signori, all’Art Station!

Siete pronti per l’intervista al viaggiatore del mese? Conosciamo dunque l’artista Erica Fontana.

Biglietto prego!

Come si è preparato al viaggio?

Uno zaino è tutto quello che mi serve. Di solito viaggio molto leggera.

Ho iniziato il mio percorso fin da molto piccola; ricordo che tutto quello che mi serviva durante l’estate era un foglio e una matita, il resto sarebbe venuto da sé. Ho concretizzato questa mia passione durante il liceo: lì ho veramente capito che tutto quello che volevo fare era disegnare. Ho preso la laurea triennale in Fumetto e Illustrazione all’ACME a Milano e successivamente una laurea magistrale in Grafica d’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Brera.

Quali sono i bagagli di cui non può fare a meno?

Anche se sembra che io viaggi leggera, purtroppo non è così. Il mio zaino somiglia molto alla sfavillante valigia di Mary Poppins! Ovunque io vada vengo assalita da una miriade di stimoli diversi. L’ambiente circostante è la mia più grande ispirazione, questo grazie ad una fantasia galoppante che mi fa avere la testa perennemente fra le nuvole.

Apprezzo molto la letteratura, soprattutto quella per l’infanzia; per me è di grande stimolo per esplorare sempre nuove tecniche di disegno. Anche se discosta molto dal mio attuale stile, ho una predilezione per la letteratura horror a fumetti: potremmo definirlo puro collezionismo, ma a volte è proprio in questo tipo di letture che trovo ispirazione. Per fare qualche esempio: Tales From the Crypt, Eerie, Splatter e una bella scorpacciata di film horror. Tra i miei preferiti vi sono quelli appartenenti alle filmografie di Vincent Price e Peter Cushing.

Ultima ma non per importanza, ho una vera ossessione per la storia de La Bella e la Bestia, in tutte le sue sfaccettature. Oltre ad averla letta, vista e ascoltata in svariate versioni, questa storia gioca un ruolo importante nella mia vita e ci tengo sempre a farlo presente, perché involontariamente si fa strada tra le mie illustrazioni.

Qual è la sua prossima destinazione?

Sento di essere su un treno sempre in viaggio, non arrivo mai a destinazione ma faccio solo delle brevi soste. In questo momento lavoro come bibliotecaria, il posto giusto per rimediare un po’ di idee. Recentemente sono entrata a far parte dell’azienda Elevain srl, in qualità di grafica e illustratrice. Nel frattempo lavoro come illustratrice freelance in svariati ambiti e porto avanti progetti da presentare alle case editrici.

Il mio sogno e più grande obiettivo è quello di riuscire a pubblicare libri miei e lavorare attivamente per le case editrici per l’infanzia.

Continua la galleria dell’Art Station con l’opera di Erica. Alla prossima!

 

Lascia un commento

*

Previous post Storie di fantasmi tra le vie di Edimburgo
Next post Una Frase che fa paura.