Cose da maschi

Reveal more

Cose da maschi

Se esplorate lo scaffale hobbistica, in una qualunque libreria, noterete due distinte tipologie di pubblicazioni: una piena di fronzoli, dai colori pastello e caratteri fioriti; l’altra essenziale, tecnica e graficamente semplice. Sono una chiara distinzione fra hobbistica femminile e maschile. I primi libri trattano spesso di uncinetto, fiori di carta o gioielli con perline. I secondi, più rari, lavori con il legno, riparazioni fai da te e magari idraulica.

Ci sono cascata anche io. Non è facile non farsi prendere da queste facili etichette, soprattutto quando l’editoria crea una distinzione tanto netta. Anche io prendendo un libro del secondo tipo ho pensato “questa è roba da uomini”.

 

Alcuni anni fa ho pescato, fra questi libri, un volumetto, molto ben fatto, sull’intaglio a coltello del legno. Mi sono dilettata poco in questa arte, ma comunque ho fatto qualche lavoretto ben riuscito, e considero questa tecnica fra quelle da me acquisite. Ho comprato due coltelli, ho una paio di pietre per l’affilatura, un po’ di cera per finire il lavoro, qualche campione di legno da lavorare. Quasi tutto mi è stato regalato ora che ci penso… attorno a me ho persone che mi capiscono molto bene.

Quando parlo del mio intagliare il legno lo faccio con un po’ di imbarazzo misto a fierezza, è una cosa da uomini, penso. Ma è una stupidaggine! Cosa ci sarebbe “da uomini” in questa attività? O cosa ci sarebbe da donne nel fare l’uncinetto, per esempio? E’ una convinzione davvero sciocca che le attività abbiano un “sesso”. Anche questo pensiero, apparentemente senza conseguenze, di credere che intagliare e lavorare il legno sia più una cosa da uomini che da donne non va bene… è comunque fare una differenza di genere senza fondamento! Da questo a dire che le donne devono accudire i figli e gli uomini andare a lavorare è un attimo, credetemi!


Ma torniamo al punto principale della discussione. Io lavoro il legno a coltello, e senza difficoltà. Allora perché non dovrebbe essere un’attività adatta al mio genere femminile?
Recentemente ho scoperto che in nord Europa il lavoro all’uncinetto è un’attività molto amata dagli uomini. Ricordo bene, inoltre, che mio nonno ogni tanto, ricordando quando era a far il militare, racconta che la sera preparava a maglia scialli per sua madre e mia nonna, che allora era la sua fidanzata, e come lui tanti altri ragazzi la sera si dedicavano a queste attività.

Allora vi invito, tutti, qualunque sia il vostro genere, a liberarvi un po’ di queste sciocche convinzioni! Provate qualcosa che ritenete sia prettamente compito o caratteristica dell’altro genere. Fate una prova! Scoprite qualcosa di nuovo! Magari sarete bravissimi e vi divertirete un mondo, magari non farà per voi e avrete solo passato un po’ di tempo a sperimentare.

Io oggi dico che sono una persona che intaglia il legno a coltello… e lo fa a modo suo, magari ci intaglio un paio di orecchini, ma comunque non è roba da donna o da uomini, è roba da me!

C’è già qualcosa che fate che agli occhi dei più è strano per il vostro genere o c’è qualcosa che vorreste provare, ma che avete sempre trovato imbarazzante sperimentare?

Provate! E siate voi stessi! Non mettete etichette a voi o alle cose se queste vi impediscono di fare ciò che vi rende felici!

 

Baci!

G.

Lascia un commento

*

Previous post La mia prima volta
Next post “Pride” – Quando l’Unione fa l’Orgoglio