Editoriale: 365 giorni in silenzio

Vogliamo vantarci un po’. Perchè non è da tutti, in un anno, riuscire a fare quello che abbiamo fatto insieme a voi. Si, con “vantarci” intendiamo che anche voi potete farlo. Perchè siamo una community che ha superato molti traguardi, una community sulla quale pochi hanno scommesso, ma che, comunque, è qui. Una realtà come quella di Niente Da Dire, grazie a voi, può vantarsi di molte cose, siamo stati partner ufficiali di eventi prestigiosi, abbiamo uno spazio televisivo, gestiamo una casa editrice, i nostri social e il nostro sito sono sempre in crescita, le pubblicazioni, i collaboratori, gli artisti che ci sostengono, ma tutto questo è insignificante. Lo è di fronte alla fiducia che troviamo l’uno nell’altro, perchè si, è vero, di errori ne commettiamo tutti, ma conta il modo nel quale si affrontano.
Non è un caso che questo numero di Maggio sia dedicato al relax, un momento di riposo meritato dopo tutte le difficoltà che stiamo ancora affrontando, dopo tutto il lavoro l’uno a fianco all’altro, della redazione per tenere Niente Da Dire in piedi, per seguire Valeria Corona, per le live, per tutto.
Un momento di relax vivido e raggiunto con la fatica di chi ogni giorno si alza e lavora per avere il sorriso sulle labbra e per fare in modo che più gente possibile si addormenti con lo stesso “solco lungo il viso” che abbiamo noi.
Forse non ci potremmo ancora avvicinare, superare quel muro di un metro che tanto il governo raccomanda, ma per noi, per NDD, non ci siamo mai lasciati veramente, perchè, noi, voi, agiamo con un unico obbiettivo, facciamo due, visto che vogliamo anche divertirci.

Questo mese è speciale, la nostra rivista compie un anno di vita ein questo tempo voi ci avete ripagato ogni istante.
Auguri Niente Da Dire.

Lascia un commento

*

Previous post Il magico potere di saper pensare con la propria testa
Next post Aisha Romano: la verità tra corano e bibbia