Healer, DPS o Tank? In che ruolo vuoi giocare la terza guerra mondiale?

Reveal more

Healer, DPS o Tank? In che ruolo vuoi giocare la terza guerra mondiale?

Venerdì 3 Gennaio è successa una cosa, il mondo ha cercato di dimenticarla subito, ma è successa. Più precisamente a mezzanotte e quarantasette, una serie di missili è stata lanciata da un drone degli states per ordine di Donald Trump.
Le armi hanno colpito un auto che si muoveva nella periferia di Baghdad, in essa, uno degli uomini più potenti di tutto l’Iran: Qassem Suleimani
L’omicidio ha innescato una sequela di tensioni che ha portato gli States sull’orlo di una nuova guerra con il Medio Oriente, una zona di crisi che ora, per ora, sembra scampata.

L’Iran ha poi risposto, perché non poteva perdere la faccia, attaccando una zona militare USA, però avvisando prima il presidente Trump (indirettamente) in modo che non ci fossero perdite di vite umane, Trump, secondo alcune indiscrezioni avrebbe semplicemente “chiesto” di non fare troppa caciara, in questo modo gli USA non sarebbero stati obbligati a rispondere e quindi a creare una catena di eventi che avrebbe portato a una guerra.
Le due potenze non volevano la guerra, ma non potevano nemmeno ignorare di essere state colpite, perciò la situazione, in maniera non del tutto indolore visto che la tensione è ancora alta, si è posata come una foglia dopo il che il vento è cessato.

Sarebbe stata la prima guerra in tempo di meme, ci sono state altre guerre, anche ancora in corso, nello stesso periodo nel quale i meme camminavano sulla terra, ma non ha mai coinvolto l’occidente in maniera così chiara e in particolare l’Europa, come questa avrebbe potuto essere.
C’è stata l’esplosione di satira sulla tematica “Terza Guerra Mondiale”, ragazzi che fino a un momento prima giocavano a Overwatch o World of Warcraft si sono trovati davanti al pensiero (possibilità è dire troppo) di essere arruolati.

 

In che ruolo giocherei durante la terza guerra mondiale? Healer, come medico, il supporto che aiuta i compagni? Quello che fa una brutta fine ne “Salvate il Soldato Ryan” per intenderci. DPS (Damage per Second) qusi tutto il cast di “Full Metal Jacket” tranne Joker.
Oppure Tank? Il tizio grosso, armato, lento e duro da buttare giù? Questo è l’unico frammento di esperienza che un giovane, oggi, può avere nei confronti della guerra.
E questo mi ha fatto ben sperare, perchè forse, “la pigrizia” che alcuni uomini vogliosi di sangue temono perchè rende uno stato meno difeso è in realtà una forza, perchè la maggior parte dei nuovi giovani perderebbe più tempo a scegliere il suo ruolo come se davvero potesse farlo invece che combattere.
Questa “non voglia” di combattere potrebbe essere la più grande delle armi, un “chi me lo fa fare” più grande di ogni tempo. Una mobilitazione dell’occidente alla “non mobilitazione”, allo stare chiusi in casa.

Forse il mio pensiero è utopista, ma la pigrizia è più forte di ogni voglia di fare del male, forse anche del bene. E potrebbe essere una grossa arma.

 

Lascia un commento

*

Previous post Il primo mese
Next post Un obolo per l’Australia