L’Editoriale: Il Faro di Lucca Comics

Lucca è vicina, in qualsiasi punto dell’anno nel quale ci si trova, se fai questo lavoro, Lucca è vicina. Lucca Comics è uno spartiacque, un punto di inizio e di fine, di un ciclo, di una stagione, di un’avventura.
Nel nostro caso è un inizio, lo è molto più dell’anno scorso perchè a questa Lucca, 2019, Niente Da Dire è molto più di un progetto istintivo, nato dalla speranza e dalla voglia di rialzarsi e dire “ci sono anche io” è ancora tutto questo, ma è anche molto di più. Non servono le note della colonna sonora de “il Pianeta del Tesoro” per ricordarlo, i denti li abbiamo stretti da tempo, occorre la consapevolezza, la chiara immagine che si ha stampata in mente se si fa il nostro lavoro. L’immagine che conosci se si è fumettisti, autori, disegnatori scrittori o giornalisti di settore, il messaggio è: Lucca è qui.
Ed è una di quelle frasette che non puoi ignorare, quelle brevi che pungono come un “Ti Amo” o un “Sono incinta.” Frasette cortissime che tuttavia ti raggiungono il cuore.
In redazione siamo romantici, lo siamo perché crediamo che Lucca Comics, e con lei tutti gli aspetti del nostro lavoro, deve avere qualcosa di magico.
Certo, sono anche soldi, contatti e ore di lavoro, ma intraprendere questa avventura, così la chiamiamo, senza sapere che c’è qualcosa di epico e unico dietro le scartoffie ti porta a infrangerti sugli scogli dove giacciono numerosi scheletri di altri vascelli che ci hanno provato, ma invece no.
Tra quelle navi distrutte ci sono dei superstiti, redattori che hanno capito quando tendere la mano e farsi issare su una nuova vela, perchè Lucca è così, può capitare che per alcuni sia la fine, mentre per altri è un nuovo inizio.
Noi vi aspettiamo, a mano tesa, a Lucca Comics 2019, con tante novità e tante speranze, e sopratutto con il nostro annuario cartaceo.
Dove? Padiglione Giglio GGL110.

Lascia un commento

*

Previous post Lanzarote: l’oceano e le montagne di fuoco
Next post Lucca a Milano