Cristalli e Fughe: The Dark Crystal

Reveal more

Cristalli e Fughe: The Dark Crystal

La vita sul Pianeta Thra traeva ordine dal Cristallo, protetto dagli UrSkeks, ma una catastrofe spezzò l’equilibrio. Il Cristallo fu distrutto, e Thra vide l’ascesa di una nuova razza, gli Skeksis.

I saggi Mistici fecero di tutto per proteggere Thra, ma non poterono nulla contro gli Skeksis, che servendosi di mostri simili a granchi, sterminarono la razza dei Gelfling, un tempo dominante. Jen è stato cresciuto dai Mistici, come il Prescelto che potrà riportare l’ordine su Thra, sconfiggendo la minaccia degli Skeksis. La sua famiglia venne sterminata, ma nonostante la violenza inaudita perpetrata per anni, gli Skeksis non riuscirono ad invalidare la profezia che avrebbe portato la loro rovina. Ma tutto ciò è stato possibile grazie ai Mistici che hanno protetto Jen, e agli altri abitanti di Thra, che hanno dato asilo agli ultimi Gelfling rimasti. Che cosa sarebbe successo se tutti avessero negato asilo a delle persone disperate ed in fuga dalla morte? Contrariamente a quanto sentiamo spesso dire, negare asilo a qualcuno ha ben poco a che vedere con protezione e sicurezza. La sicurezza si raggiunge con un sistema giudiziario funzionante e giusto.

Allora perché negare aiuto? Nella maggior parte dei casi, si tratta più che altro di uno dei tanti modi per aumentare e strumentalizzare l’odio verso gli altri popoli, allontanare il diverso. Tutto ciò non crea altro che divisionismo e insicurezza, aumentando i crimini violenti, piuttosto che dare sicurezza ad un Paese. Se si vive in un clima di intolleranza, è molto più probabile vengano commessi atti violenti, da entrambe le parti, strumentalizzare l’odio per i secondi fini della classe politica porta solo ad ulteriore violenza, illudendo ed esacerbando tutti i cittadini.

Jen assiste alla morte del suo Maestro, e il Cristallo rivela agli Skeksis l’esistenza dell’unico essere in grado di fermarli. I mostri-granchio attaccano Jen durante il viaggio, che viene salvato dalla prontezza dell’astronoma Aughra, che consegna al ragazzo il Frammento del Cristallo necessario per completare la profezia. Jen riuscirà nell’impresa, assistito dalla Gelfling Kira e da membri delle varie razze di Thra, senza i quali non ce l’avrebbe fatta. Dopo una terribile battaglia, il Cristallo si ricompone, i divini UrSkeks tornano ad esistere…

E come loro atto finale, decidono di lasciare Thra in mano ai mortali, affidando loro il Cristallo ed ascendendo ad un altro piano dell’esistenza.

Fiduciosi nella capacità dei mortali di essere indipendenti dalle divinità e di saper fare la cosa giusta.

Lascia un commento

*

Previous post Halloween: fa più paura il diavolo o l’ignoranza?
Next post Le nostre migrazioni